Site search

 

April 2014
M T W T F S S
« Mar    
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930  

Selection

Feed RSS




Solo Show

Cities

L’ispirazione dei tempi migliori - My inspiration at its best

In meno di 24 ore siamo scesi di 18 gradi.
Da sole e t-shirt a neve e piuma d’oca.

Il clima è ostile ma la città è accogliente.

L’ispirazione è quella dei tempi migliori.
Pilota automatico e massimo risultato col minimo sforzo.

ENGLISH

In less than 24 hours we got down to 30 degrees.
From sun and t-shirts to snow and goose down jacket.

The weather is hostile but the city is welcoming.

My inspiration is at its best.
Autopilot and maximum results with minimum effort.

18_04_14_l_ispirazione_dei_tempi_migliori_pg


Polvere, cemento, contrasti, silenzi e solitudine - Dust, cement, contrasts, silence and loneliness

Polvere, cemento, contrasti, silenzi e solitudine.

ENGLISH

Dust, cement, contrasts, silence and loneliness.

17_04_14_polvere_cemento_contrasti_silenzi_e_solitudine_pg


L’eleganza che guida la mia mano - The elegance that drives my hand

Ulan Bator, primo colpo d’occhio.

Il mio stile si manifesta apertamente e l’imperfezione aggiunge il tocco che mancava.

La bellezza è donna, come l’eleganza che guida la mia mano.

Buon Compleanno Mamma!

ENGLISH

Ulan Bator first glance.

My style reveals itself openly and the imperfection adds the touch that was missing.

The beauty is a woman, like the elegance that drives my hand.

Happy Birthday Mom!

15_04_14_l_eleganza_che_guida_la_mia_mano_pg


Cose che puoi apprezzare da fuori e soffrire da dentro - Things you can appreciate from outside and suffer from inside

La mia visione si amplifica come per incanto. La normalità oltrepassa i suoi confini.

Il già visto viene reinterpretato, la fotografia acquista connotazione litografica.

E’ un gioco di sensazioni e sentimenti. Cose che puoi apprezzare da fuori e soffrire da dentro.

ENGLISH

My vision enhanced as if by magic. Normality goes beyond its limits.

The already seen is reinterpreted, photography gets a lithographic feature.

It ‘a play of sensations and feelings. Things you can appreciate from outside and suffer from inside.

14_04_14_cose_che-_puoi_apprezzare_da_fuori_e_pg


Il peso che mi porto dentro - The weight that I carry inside

Ci sono viaggi in cui la macchina fotografica diventa parte del corpo.
Un’estensione naturale che in qualche modo mi ritrovo sempre addosso.

Per quanto lo spazio sia angusto, per quanto io stia scomodo, lei si adatta perfettamente alla situazione, attenuando il peso che mi porto dentro.

Fotografia come stile e bisogno di vita. Una vita da raccontare e raccontare.

ENGLISH

There are trips where the camera becomes part of the body.
A natural extension that somehow it’s always on me.

It doesn’t matter if the space is cramped, if I am uncomfortable, she is perfectly suited to the situation, relieving the weight that I carry inside.

Photography as a way and desire of life. A life to tell and tell.

12_04_14_il_peso_che_mi_porto_dentro_pg


L’ingiustizia della geografia - The injustice of geography

Giornata molto intensa con appuntamenti a incastro ai poli opposti della città.

Gallerie, libri, pranzo da Jiro Ono (piccola parentesi: sedere al bancone, di fronte a Jiro san che prepara e serve il nigiri su una tavoletta di pietra nera, è stata un’esperienza mistica, impossibile da ricondurre negli angusti confini della parola).

Carta fotografica, immagini che segnano il corso di generazioni, parchi a fine fioritura, amicizie che ti fanno maledire l’ingiustizia della geografia.

Confusione emozionale, dubbi, idee, progetti, esperienze, ritagli di giornale, profumi, balocchi, stanchezza che rigenera, viaggi, viaggiatori, whisky, colpi di fucile e petali sul viso.

Davvero una gran bella giornata!

ENGLISH

A very busy day with appointments at opposite ends of the city.

Galleries, books, lunch at Jiro Ono Restaurant (a short break: sitting at the counter,
in front of Jiro san that prepares and serves nigiri on a black stone board, was a mystical experience that is not possible to bring into the narrow limit of the words).

Photo paper, images that mark the course of a generation, parks at the end of blooming, friendships that make you curse the injustice of geography.

Emotional confusion, doubts, ideas, projects, experiences, newspaper clippings, perfumes, toys, fatigue that regenerates, travels, travelers, whiskey, rifle shots and petals on the face.

Truly a great day!

10_04_14_l_ingiustizia_della_geografia_pg


Takeshita street undici di mattina - Takeshita street 11 a.m.

Takeshita street undici di mattina, sotto un sole che pretende fotografia, piedi rapidi e rap nella testa.

ENGLISH

Takeshita street 11 a.m., under a sun that pretends photography, quick feet and rap in the mind.

09_04_14_takeshita_street_11_am_pg


Trova il Gaijin - Find the the Gaijin

Howard, questa è per te.

Trova il Gaijin…se ci riesci.

ENGLISH

Howard, this is for you.

Find the the Gaijin…if you can.

07_04_14_find_the_gaijin_pg

Courtesy of Satomi Itai © 2014

Spero che quest’immagine vi trovi e vi trovi bene – I hope this image finds you and finds you well

Spero che quest’immagine vi trovi e vi trovi bene.

Buona domenica!

ENGLISH

I hope this image finds you and finds you well.

Have a good Sunday!

06_04_14_spero_che_quest_immagine_vi_trovi_pg



FULL BLOOM, FULL BOOM!

L’omologazione della visione toglie interesse al panorama, per quanto straordinario possa essere.

Il modo di fotografare è cambiato drasticamente, ma la banalità è rimasta più o meno quella di prima.

Cercare nuovi punti di vista è una sfida sempre più complessa.
Una sfida che però non riesco ad evitare.

ENGLISH

The uniformity of vision takes away the interest to the landscape, as far extraordinary as it may be.

The way of taking pictures has changed drastically, but the banality has remained more or less the same as before.

Look for new points of view is an increasingly complex challenge.
A challenge that I can’t avoid.

04_04_14_full_bloom_full_boom_pg